"Fragili e antifragili. Territori, economie e istituzioni al tempo del coronavirus" di Giampiero Lupatelli

Recensioni & Presentazioni

Il prossimo 19 marzo alle ore 17, Stroncature ospita la presentazione dell’ultimo libro di Giampiero Lupatelli “Fragili e antifragili. Territori, economie e istituzioni al tempo del coronavirus” (Rubbettino, 2021). Con l’autore dialogano Marco Bussone, Presidente dell'Unione Nazionale dei Comuni ed Enti Montani (UNCEM), e Fabio Renzi, segretario generale di Symbola Fondazione per le Qualità Italiane. Per partecipare è necessario registrarsi.

Registrati


Fragili e antifragili" si interroga sulle trasformazioni economiche sociali e istituzionali che la pandemia Covid 19 determina nell'organizzazione del territorio nazionale. In questa esplorazione il suo punto di vista è quello della Montagna e delle Aree Interne. Le infrastrutture sociali, nel campo della salute, della educazione e delle comunicazione, sono state sottoposte dalla pandemia a uno stress test che ha messo in evidenza come una esasperata ricerca di efficienza dei sistemi - attraverso la imposizione di condizioni uniformi, indifferenti alle specificità dei luoghi - può indebolire seriamente l'efficacia della loro risposta. Efficacia che ha invece necessità di disporre di riserve di capacità e di circuiti di ridondanza per sostenere eventi critici inaspettati ma non improbabili. Potremo trovare queste risorse nei territori non metropolitani del Paese, rimessi in gioco dal nuovo interesse con cui si sono esercitate le politiche per una nuova centralità della Montagna e si è rivolto lo stesso sguardo dei cittadini, in questa stralunata stagione della Pandemia?

Acquista il volume


Giampiero Lupatelli, economista, vicepresidente di CAIRE Consorzio e Presidente di Atlante srl. Socio fondatore dell'Archivio Osvaldo Piacentini.
Dal 1977 ha collaborato con Osvaldo Piacentini e Ugo Baldini alla Cooperativa Architetti e Ingegneri di Reggio Emilia. Esperto di Pianificazione territoriale e pianificazione strategica ha partecipato alla direzione di importanti progetti di pianificazione strategica e territoriale a scala regionale. Ha curato processi di analisi e valutazione economica a supporto di politiche di riqualificazione urbana, di mobilità sostenibile, di valorizzazione patrimoniale e di riqualificazione energetica. È membro del Comitato di Sorveglianza di Rete Rurale Nazionale e del Comitato Scientifico della Fondazione Montagne Italia.